Palazzo ex ristorante ufficiale

Progettista: Ettore Rossi
Superficie coperta: mq 3.000; mc 26.000.
Inizio e fine lavori: 1939-1954

Il palazzo, che attualmente ospita gli uffici di Roma Capitale (Piano Regolatore Generale) e il bar-ristorante Palombini, fu concepito per accogliere gli alti funzionari dell’Ente e le rappresentanze straniere in occasione dell’evento espositivo del 1942 (Esposizione Universale Romana). L’edificio, quasi interamente stravolto nella sua distribuzione interna per gli ampliamenti negli anni ’60, ha di fatto perso il suo complessivo equilibrio compositivo.

Degli apparati decorativi, inizialmente previsti per l’edificio, restano la bellissima pittura murale a tempera di Franco Gentilini ed una originale tarsia marmorea policroma dell’artista Eugenio Fegarotti, entrambe collocate al piano terra. La prima rappresenta una composizione a carattere allegorico; la seconda riproduce nature morte e paesaggi echeggianti architetture romane con esplicito riferimento a quelle dell’Eur.

Particolare, inoltre, la decorazione dell’artista Angelo Canevari, consistente in un mosaico policromo per la parete esterna del patio, che venne – successivamente alla realizzazione – scomposto e collocato nell’area di ristorazione del Palazzo dei Ricevimenti e Congressi.

Per approfondire:
♦ Carlo Bertilaccio e Francesco Innamorati (a cura di), EUR SpA e il patrimonio di E42, Palombi Editore 2004 – Roma.
♦ Calvesi, E. Guidoni, S. Lux (a cura di), E42. Utopia e scenario del regime. Urbanistica architettura arte e decorazione, Marsilio Editore 1987 – Venezia.
♦ T. Gregori, A. Tartaro (a cura di), E42. Utopia e scenario del regime. Ideologia e programma per l’«Olimpiade delle civiltà», Marsilio Editore 1987 – Venezia.
♦ EUR, guida degli istituti culturali, Leonardo Arte 1995 – Milano.
♦ E. Valeriani e F. Innamorati, EUR. Quartiere di architetture, De Luca Editori d’Arte 2012 – Roma.