Giardino degli ulivi

Si tratta di due spazi (Giardino degli Ulivi est e Giardino degli Ulivi ovest) già previsti tra le sistemazioni verdi nel piano dell’Esposizione del 1940 e progettati dall’architetto Raffaele de Vico. Caratterizzati per una forma ad anfiteatro ed una composizione di “rustica classicità”, anche grazie alla presenza di blocchi di travertino sistemati ad esedra, sono ricchi di ulivi ed alberi ad alto fusto.

Il giardino, posizionato ad est, è l’unico dei due ad essere recintato, prestandosi per questo ad essere cornice ideale per eventi culturali.

 

Per approfondire:
♦ Carlo Bertilaccio e Francesco Innamorati (a cura di), EUR SpA e il patrimonio di E42, Palombi Editore 2004 – Roma.
♦ Calvesi, E. Guidoni, S. Lux (a cura di), E42. Utopia e scenario del regime. Urbanistica architettura arte e decorazione, Marsilio Editore 1987 – Venezia.
♦ T. Gregori, A. Tartaro (a cura di), E42. Utopia e scenario del regime. Ideologia e programma per l’«Olimpiade delle civiltà», Marsilio Editore 1987 – Venezia.
♦ EUR, guida degli istituti culturali, Leonardo Arte 1995 – Milano.
♦ E. Valeriani e F. Innamorati, EUR. Quartiere di architetture, De Luca Editori d’Arte 2012 – Roma.