Panca per il salone del pubblico (G. ULRICH)

Tra gli elementi di arredo più apprezzati, questa panchina, generata dalla matita dell’architetto Guglielmo Ulrich, fa parte degli arredi destinati ad un uso pubblico e d’intrattenimento del Palazzo Uffici.

Unica superstite di dieci esemplari dopo le occupazioni militari e i danneggiamenti bellici, era destinata ad arredare il Salone del Pubblico (oggi Salone delle Fontane). Il caratteristico volume della sua seduta rivestita in noce chiaro, l’attacco a terra leggermente arretrato e rivestito in bronzo, l’elemento dinamico dato dall’appoggio/schienale ondulato in lamiera di ottone, la rendono un oggetto di design di particolare pregio.

Recentemente restaurata, è collocata all’arrivo dello scalone monumentale al primo piano del Palazzo e, nel corso degli anni, è stata concessa in prestito per diverse esposizioni: “Novecento. Arte e vita in Italia tra le due guerre” (Forlì, 2 febbraio – 16 giugno 2013); “Dolce vita? Dal Liberty al design italiano (1900-1940)” (Parigi, Museo d’Orsay 14 aprile – 16 settembre 2015); “Dolce vita? Dal Liberty al design italiano (1900-1940)” (Roma, Palazzo delle Esposizioni 16 ottobre 2015 – 17 gennaio 2016).

Fonte: Eur S.P.A.